Gruppo Fondiaria

  • Home
  • /
  • Gruppo Fondiaria

Gruppo Fondiaria

La mia esperienza nella bancassicurazione merita un riquadro come “progetto”. Lo potrei definire quasi uno start up. Incontro casualmente G. Venturato, mio direttore commerciale in Polaroid, futuro mentore e amico. Mi parla di una rivoluzione in atto: la banca assicurazione. C’è molta paura tra gli addetti ai lavori, occorre “coraggio e innovazione”, secondo lui, consulente del Gruppo Fondiaria, io sarei la persona ideale. Accetto la sfida e mi trasferisco a Firenze. Sono il più giovane dirigente del Gruppo guidato allora da Raul Gardini, Camillo De Benedetti e Alfonso Scarpa. Il successo della polizza vita è clamoroso. Il Mondo esce con un articolo (non voluto da me) che fa infuriare il Credito Romagnolo, fino ad allora, il primo della classe. Il segreto?

La polizza era fantastica. Forse noi aggiungemmo tecnologia (Fonditel), trasparenza, motivazione e ambizione. La Cassa di Risparmio di Firenze veniva da un test con Cardif che aveva fruttato 600 polizze e pensava di venderne 3.500. Io ne chiesi 10.000. Dall’esterno percepivo potenzialità enormi che loro non riuscivano a vedere. Avevo ragione io, furono una macchina da guerra: a 10.000 si fermarono in attesa dell’obiettivo dell’anno successivo. Si fecero altri accordi con le Casse toscane di Pistoia, Lucca e Livorno e con la Cassa di Ravenna. Nel frattempo il successo determinò il rilancio di Cardif e noi perdemmo il partner più importante. Dopo soli tre anni abbandonai la banca assicurazione che continuò a Milano con Il San Paolo di Torino.

Legato alle sorti fiorentine, rimasi tagliato fuori, e mi consolai con altre attività innovative: convenzioni aziendali, fondi pensione aperti, carte di credito, rateazione mensile della polizza auto (quella pubblicizzata oggi dalla “brunetta dei ricchi e poveri”). Io e Giovanni Sioli (Finitalia), inventore del modello, fummo tra i pochi a crederci. Sembravamo dei pazzi, ma oggi, dopo 20 anni, Unipol ci investe in pubblicità (e Sioli è ancora lì che se la ride soddisfatto). Tornai alla Banca Assicurazione nel 1999 assumendo la direzione di Systema Compagnia a Milano. Questa volta trattiamo il “ramo danni”, auto e polizze per la famiglia. Ritrovo il San Paolo di Torino e ampliamo l’attività con altre banche regionali e locali (BRE, Cassa di Rimini, Gruppo Sella, B.Pop. Pugliese, e altre minori). Nel 2000 l’Università di Firenze mi invita a tenere una lezione di Banca Assicurazione alla Facoltà di Economia. Una soddisfazione! Per gli amanti del mondo delle polizze posso ricordare tra le mie esperienze di quel periodo, l’emissione della prima polizza tramite intranet (su carta bianca) e la partecipazione allo start up della compagnia telefonica Dialogo.